partita iva
Amazon

Affiliazione Amazon Senza Partita IVA, è Possibile?

Una domanda molto frequente che si fa chi vuole iniziare a lavorare con le affiliazioni è se sia necessario prima aprire una partita iva o meno. In questo articolo vediamo nello specifico come fare con il programma di affiliazione di Amazon.

C’è da fare una doverosa premessa, ci sono due aspetti da considerare, quello che riguarda gli aspetti inerenti le richieste di Amazon, e quello che riguarda la normativa fiscale italiana. Amazon non richiede che tu abbia una partita IVA per iniziare ad utilizzare il programma di affiliazione, non c’è nessun obbligo di questo tipo.

Puoi decidere di farti pagare via bonifico bancario e buoni regalo amazon senza la necessità di aprire partita IVA.

Altro discorso riguarda ovviamente il fisco italiano. Se ricevi un compenso economico devi dichiararlo. Ora, in teoria fino a 5.000 € / anno potresti fare delle ricevute di prestazione occasionale, anche se in realtà essendo un “lavoro continuativo” quello dell’affiliato in teoria non si potrebbero fare nemmeno com prestazione occasionale. Quindi se ricevi dei bonifici potresti pensare di fare delle ricevute di prestazione occasionale, ma avere 12 ricevute, una al mese, tutte alla stessa azienda, potrebbero essere considerate non come lavoro occasionale.

Il mio consiglio

Ovviamente non ha senso aprire una partita iva prima ancora di aver incassato un solo euro. Personalmente ti consiglierei di farti pagare in buoni regalo amazon, e utilizzare questi per ricaricare il tuo conto su Amazon.it finchè non arrivi a guadagnare una cifra sensata al mese tale per cui puoi permetterti di aprire una partita iva.

Disclaimer: Non sono un commercialista, le informazioni che ti ho fornito le ritengo abbastanza accurate, ma consulta uno specialista per avere informazioni più specifiche e corrette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *